MLOL Reader: l’app per leggere gli ebook

Ottime notizie per i lettori di ebook che utilizzano MLOL: è appena stata rilasciata la nuova versione di MLOL Reader, l’app di lettura a loro dedicata. Ci sono diverse novità, prima fra tutte la possibilità di accedere direttamente dall’app alla biblioteca digitale MLOL, per ricercare e scaricare gli ebook.

Ma procediamo con ordine e presentiamola anche a chi non ha mai utilizzato la versione precedente o non ha mai utilizzato un’app di lettura.

L’app MLOL Reader consente la lettura di ebook in formato epub e pdf, con o senza DRM Adobe, sui dispositivi mobili, tablet e smartphone, sia con sistema operativo Android che iOS. È possibile scaricare le due versioni nei rispettivi store (qui e qui).  Continua a leggere

Ho un Kindle: posso leggere gli ebook di MLOL?

Questa è una delle domande che più spesso i bibliotecari si sentono rivolgere dagli utenti che desiderano iniziare ad utilizzare il servizio di prestito digitale MLOL; la risposta è articolata, e in questo post cercheremo di risolvere ogni dubbio relativo a questo argomento.

Qual è la particolarità del Kindle rispetto agli altri ereader?

kindle-750304_640(1)

Il Kindle è uno degli ereader più conosciuti e diffusi: lanciato da Amazon nel 2009, è disponibile ormai in diversi modelli, da quello base, che ha un prezzo ormai molto contenuto, agli ultimi, più sofisticati, con funzionalità più avanzate. La caratteristica che ne ha determinato la fortuna è la possibilità di collegarsi direttamente alla vastissima libreria di Amazon per acquistare gli ebook, scaricandoli sul proprio ereader senza passaggi intermedi; proprio questo però ne costituisce anche il principale limite, in quanto Amazon ha scelto di commercializzare i propri ebook in un formato proprietario, il formato azw (derivato dal formato mobi, anch’esso supportato dal Kindle), mentre lo standard più diffuso in assoluto per gli ebook (al di fuori di Amazon) è l’epub, un formato libero non pienamente compatibile con il Kindle.
Continua a leggere

Libri d’arte in MLOL: le pubblicazioni del Metropolitan Museum di New York

Image-Metropolitan Museum of Art entrance NYC NY

Metropolitan Museum of Art entrance – CC BY-SA 3.0 – via Wikimedia Commons

Il Metropolitan Museum of Art fu fondato il 13 aprile 1870

allo scopo di istituire e mantenere nella città di New York un Museo e una biblioteca d’arte, di incoraggiare e sviluppare lo studio delle belle arti, nonché l’applicazione delle arti all’industria manifatturiera e alla vita pratica, di far avanzare la conoscenza generale delle materie affini e, a tal fine, di provvedere all’istruzione del popolo.

Questa dichiarazione d’intenti ha guidato il museo per più di 140 anni, ed è stata confermata dai suoi amministratori fiduciari il 13 gennaio 2015, con l’aggiunta di questa postilla:  Continua a leggere

In visita all’Expo con MLOL

L’Esposizione che s’inaugura a ricordo solenne dell’apertura del Sempione è un altro documento di una delle maggiori vittorie della nostra civiltà, il trionfo di una lotta titanica […] dell’uomo contro le forze immani e gli ostacoli della natura. Il lavoro umano, moltiplicate le sue energie con macchine sempre più possenti, ha trionfato sul tempo e sullo spazio che con la forza del fato dividono le terre e gli uomini. La Stampa, 29-04-1906 – Archivio Storico

Sovrani d’Italia all’Esposizione del Sempione 1906 – immagine in PD

Queste sono le parole che avreste sentito pronunciare dal Ministro Pantano davanti ai reali e alle autorità il 28 aprile del 1906, giorno dell’inaugurazione dell’Esposizione Universale del Sempione, se anche voi vi foste uniti alla folla di cittadini accorsi entusiasti per vivere quell’evento a cui la città di Milano si stava preparando da tempo, per esserne non solo lo splendido palcoscenico ma la vera protagonista. Quella del 1906 era la prima esposizione internazionale organizzata in Italia. L’Esposizione, voluta dalla classe dirigente lombarda e in particolare milanese (classe caratterizzata da una forte vocazione industriale e mossa dall’ambizione di raggiungere un alto livello di sviluppo, oltre che di essere da esempio per tutta la penisola) nell’intenzione dei suoi sostenitori avrebbe potuto dare visibilità alla città di Milano, all’etica del lavoro che la contraddistingueva, rinsaldando il suo ruolo di capitale morale d’Italia. Continua a leggere

Libri d’arte in MediaLibrary

Nel 2014 Getty Publications ha inaugurato la sua Virtual Library, una biblioteca digitale in cui sono raccolti e resi liberamente accessibili più di duecento titoli fra quelli pubblicati in quarant’anni di attività. Getty Publications è l’editore del Getty Museum, museo d’arte statunitense con sede a Los Angeles, e degli omonimi istituti di ricerca e di conservazione. Produce libri d’arte, di fotografia, archeologia e architettura, sia per un pubblico generalista che per specialisti del settore. Si tratta di libri illustrati, monografie sui vari artisti o di storia dell’arte, cataloghi delle mostre, ricerche e studi sulla conservazione dei manufatti e dei siti archeologici, edizioni critiche di opere in traduzione, studi dedicati alle singole opere d’arte che fanno parte delle collezioni del museo ma anche testi didattici per avvicinare all’arte i bambini, tutti in lingua inglese e in alcuni casi in edizione multilingue. getty_search

Continua a leggere