L’arte e la poesia dei corti per l’infanzia

L’offerta di film d’animazione per bambini non manca di certo, dalla tv generalista ai canali specializzati, dai servizi on demand alla rete, la quantità di titoli è davvero astronomica!
Non sempre, però, la qualità artistica è assicurata e nemmeno la loro idoneità per le diverse fasce d’età. E così scegliere il video giusto per i piccoli di casa o anche per l’attività didattica diventa davvero difficile.

Un gruppo di insegnanti, produttori e creatori di film d’animazione, che nel ruolo di genitori avevano sperimentato personalmente la difficoltà della scelta, ha pensato di creare un portale nel quale raccogliere video d’animazione gratuiti scelti fra quelli sparsi nella rete: Films pour enfants.
Continua a leggere

Felix, Betty, Tom, Jerry e Popeye negli Animation Shorts di Internet Archive

Tra le banche dati MLOL ad accesso libero abbiamo in passato segnalato Internet Archive, probabilmente il maggior progetto di conservazione di materiali digitali esistente. Da Internet Archive derivano ad esempio molti degli ebook e dei video open disponibili su MediaLibrary. Il servizio (un vero e proprio “deposito” di materiali culturali) è però talmente vasto che non è stato possibile inserire su MLOL ogni singola risorsa col suo titolo specifico. A volte conviene perciò consultare la sua home page e dare un’occhiata alla lista delle Top Collections at the Archive per scoprire nuove collezioni entrate a far parte del portale – proprio come in biblioteca si guarda con curiosità allo scaffale delle ultime novità messe a disposizione del pubblico.

È in questo modo che abbiamo scovato la collezione degli Animation Shorts, una raccolta di cartoni animati e animazioni, prevalentemente della tradizione storica del cartone animato, il cui copyright  risulta scaduto e che sono perciò liberamente riproducibili online.

Felix the cat

Partiamo dall’ancor oggi famoso Felix The Cat alle sue prime apparizioni. Possiamo vederlo, in una versione graficamente ancora acerba e col nome iniziale di Master Tom in Feline Follies, del 1919.
Più maturo e riconoscibile, invece, in una curiosa divagazione darwiniana in Felix: Doubles for Darwin che mostra un Felix sempre alle prese con la fame (siamo negli Stati Uniti del 1923) e che, dietro la visione di un Sud Africa di fantasia e infinite trovate che lo rendono tuttora godibilissimo, cela una visione ancora razziale della società. Continua a leggere