Giulio Regeni: la necessità della verità

In tempi di quarantena e di sfide difficilissime da affrontare, la lettura costituisce un’ottima arma per distrarsi e rigenerarsi, per viaggiare pur stando in casa e soprattutto per tenere aperti gli occhi su un mondo in continua evoluzione.

Fra i temi di più scottante attualità, è la vicenda di Giulio Regeni quella su cui vorremmo soffermarci. Sì, perché la storia di Giulio, dottorando di ricerca presso l’Università di Cambridge, trovato cadavere il 25 gennaio 2016 in una strada del Cairo, non può essere dimenticata. Lo chiedono a gran voce i genitori, Claudio e Paola Regeni, i quali, assieme al loro legale Alessandra Ballerini, hanno deciso di raccontare in un libro la vicenda del figlio affinché sia fatta piena luce e i colpevoli assicurati alla giustizia.

In Giulio fa cose, edito da Feltrinelli, i genitori raccontano di come non abbiano ancora ricevuto risposta né dall’Egitto, che, anzi, continua a depistare e sabotare le indagini, né dalla mondo della politica che per salvaguardare i rapporti economici con il paese africano ha chiuso più di un occhio sull’omicidio del ricercatore nato a Trieste e cresciuto a Fiumicello in Friuli Venezia Giulia.
Non ha risposto neppure l’Europa alla quale Giulio si sentiva legato. Egli, infatti, si considerava un cittadino europeo e non ha a caso aveva conseguito la laurea a Leeds e un master a Cambridge. E proprio per un dottorato, ancora a Cambridge, si era recato in Egitto con lo scopo di studiarne gli aspetti socio-economici e in particolare le tematiche sindacali. Ma Giulio è stato tradito dalle persone che dovevano accompagnarlo in questo importante percorso. Continua a leggere

Leggere (e ascoltare) gli audio-ebook da computer

Gli audio-ebook, presenti nella collezione Audiolibri Download di MLOL, sono una tipologia di media che consente di sincronizzare la lettura e l’ascolto di un testo. Ciò è possibile grazie al loro formato, l’ePub3, uno standard per gli ebook, ancora poco utilizzato ma dalle grandi potenzialità.

Nel caso degli audio-ebook, ad esempio, l’ePub per la lettura testuale è unito al formato MP3 per l’ascolto e, sebbene le due attività possano essere svolte indipendentemente l’una dall’altra, il formato è ottimizzato per la fruizione dell’opera con lettura e ascolto coordinate e guidate dalla evidenziazione della frase che si sta ascoltando. Non solo, è anche possibile modificare la velocità di lettura ed adeguarla al ritmo e alle necessità del lettore.

Gli audio-ebook sono un valido strumento per lo studio e la didattica: oltre a migliorare l’apprendimento linguistico, empatico ed emotivo – come spiega Maurizio Falghera nell’audio-ebook Lettura + ascolto – è molto utile sia per chi apprende una nuova lingua che per per chi ha problemi di dislessia.

In MLOL li si distingue dagli audiolibri in quanto nel titolo riportano il termine Audio-Ebook e nella scheda descrittiva, alla voce formato, si legge mp3 + epub3. Se voleste farvi un’idea di quali titoli sono disponibili sul vostro portale è sufficiente inserire la stringa “audio-ebook” nel box della ricerca. Scegliete un titolo fra i risultati e procedete al download. Come per gli altri audiolibri, dopo 14 giorni, lo stesso titolo sarà disponibile al download da parte di un altro utente, mentre voi potrete conservare la copia scaricata.

Per la loro fruizione sono disponibili due applicazioni, entrambe gratuite: Adobe Digital Edition 4.5.10 e l’estensione EpubReader del browser Mozilla Firefox.

Chi di voi legge gli ebook, in particolare quelli protetti da DRM Adobe, conosce e/o utilizza il programma Adobe Digital Editions. La sua ultima versione, la 4.5.10, gestisce anche i file in formato ePub3 e quindi anche gli audio-ebook.

Continua a leggere

Hard-boiled: cose da duri nell’America letteraria degli Anni ’30

Con questo nuovo post vi invitiamo a riscoprire un genere che ha fatto la storia dell’America letteraria degli anni Venti e Trenta, l’hard-boiled. Pur appartenendo alla detective fiction – come del resto anche la variante francese del noir – il genere hard-boiled si contraddistingue per una descrizione cruda del crimine.
Protagonisti del genere sono dei detective privati che anziché limitarsi a risolvere i casi loro assegnati, sono soliti affrontare il pericolo in prima persona, rimanendo coinvolti in scontri violenti e utilizzando metodi di azione del tutto simili a quelli dei delinquenti coi quali si confrontano. Loro compagna d’azione è la pistola, utilizzata sempre senza esitazione alcuna.

Fin dalle origini il genere hard-boiled fu pubblicato sulle riviste pulp, come Black Mask – rivista culto della narrativa mistery americana-, da qui il nome pulps dato alle successive edizioni brossurate dei romanzi ed anche il termine pulp fiction, associato a questa variante del giallo investigativo.

Continua a leggere

Naxos Music Library si rinnova

Naxos Music Library, uno dei maggiori servizi al mondo per l’ascolto in streaming di musica classica (ve ne avevamo parlato qui), disponibile nei portali MLOL, ha recentemente rinnovato l’interfaccia di navigazione migliorando non solo l’aspetto, ma anche alcune funzionalità.

Scopriamole insieme.
Innanzitutto effettuate il login a MLOL e, tra i tanti album presenti nella sezione Audio, scegliete quello di vostro interesse; selezionando Ascolta nella scheda, accederete alla piattaforma di navigazione e di ascolto della Naxos Music Library.
L’aspetto ora è più pulito e ordinato.
Sulla sinistra c’è la barra del Menu di navigazione – con i bottoni Home, New&News (nuove uscite e notizie), People (compositori ed artisti), Categories, Labels (etichette musicali), Resources (contenuti per l’insegnamento e l’apprendimento), Musicology (piattaforma online di musicologia), Playlists e Favourites – che ci permette di spostarci comodamente da una sezione all’altra. In alto a destra invece c’è il box di ricerca per parola chiave e il link alla ricerca avanzata.

A proposito di ricerca: le sezioni People  e Labels  ora dispongono di un box di ricerca dedicato che consente una ricerca mirata di Compositori ed Artisti in un caso, di Etichette (sono più di 1000 quelle presenti) nell’altro. Continua a leggere

Come faccio a rinnovare il prestito dell’ebook?

Fra le tante domande che i bibliotecari si sentono rivolgere dagli utenti che prendono in prestito gli ebook dalla biblioteca digitale MLOL, quella relativa al rinnovo di un prestito è tra le più frequenti.

La risposta a questa domanda è che non esiste una funzionalità di rinnovo – un bottone Rinnova per intenderci – ma è sempre possibile, nel caso l’ebook non sia prenotato da altri, effettuare un nuovo prestito.

Prima di procedere al nuovo download dell’ebook, però, è fondamentale rimuovere dal proprio dispositivo il file dell’ebook che si vorrebbe rinnovare.
Di seguito vi spieghiamo come procedere.

Se leggete gli ebook su un dispositivo mobile con l’app Mlol Reader:

  • accedete all’app
  • aprite la sezione Scaricati
  • selezionate l’ebook tramite tocco
  • in alto a dx comparirà l’icona Cestino
  • selezionatela per rimuovere l’ebook.

Se, invece, scaricate gli ebook su computer e li trasferite sul vostro ereader tramite Adobe Digital Editions, prima di effettuare il download eliminate l’ebook dalla libreria del programma:

  • aprite Adobe Digital Editions
  • in Libreria selezionate il titolo
  • cliccate sul tasto dx del mouse
  • dal menu a tendina che appare (lo stesso menu appare anche cliccando su File) scegliete Elimina da libreria.

Procedete anche ad eliminare il file nella cartella My Digital Editions del vostro computer e a cancellare l’ebook dal vostro ereader.

A questo punto, procedete al download dell’ebook, apritelo sul vostro dispositivo preferito e riprendete la vostra lettura.